• A che cosa servono i sogni ?

A CHE cosa SERVONO I SOGNI?

I sogni, e la loro interpretazione, ci permettono di conoscere noi stessi in modo più profondo, di scoprire e comprendere la moltitudine di memorie inconsce che ci abitano e che creano continuamente le nostre realtà. Infatti, il nostro inconscio è un enorme serbatoio, dove sono registrati sotto forma di memorie, i nostri pensieri, le nostre emozioni, le nostre azioni e le nostre esperienze passate. Tutte queste memorie definiscono la nostra personalità e influenzano il nostro presente, così come il nostro divenire. I sogni ci rivelano il nostro piano di vita, i nostri punti di forza, le nostre debolezze e le diverse tappe, e anche gli avvenimenti che si preparano per noi, sia in senso positivo che negativo.

I SOGNI E GLI INCUBI

Quando intraprendiamo lo studio dei sogni e del linguaggio simbolico, è molto importante sapere che, tutti i nostri sogni – i bei sogni, così come quelli inquietanti o gli incubi – ci svelano diverse percentuali del nostro essere. Così, quando abbiamo un incubo intenso, questo non vuole necessariamente dire che dovremo vivere una prova o che ci viene annunciato un grave problema concreto. Talvolta, i sogni e gli incubi rappresentano solo le dinamiche emozionali e/o mentali che sono all’opera nel nostro essere, oppure ci segnalano la presenza di memorie inconsce, che generano in noi blocchi e ostacoli e, più in generale, delle difficoltà.

IL LINGUAGGIO SIMBOLICO

Il linguaggio simbolico, che è alla base dell’interpretazione dei sogni e della decodificazione dei segni e dei simboli, ci fa comprendere che dietro ogni persona, oggetto, situazione o avvenimento, ci sono degli stati di coscienza collegati a qualità e virtù, e/o a difetti e debolezze. Così, per esempio, una tavola è un luogo di partecipazione, perché ce ne serviamo per condividere un pasto, discutere con altre persone, organizzare un lavoro insieme, etc. Se la tavola è pulita, bella, solida, luminosa, etc., essa rappresenta degli aspetti positivi della condivisione, mentre se è ingombra, sporca, danneggiata, essa ne rappresenta invece gli aspetti negativi.

Quando si utilizza il linguaggio simbolico per interpretare i sogni, dobbiamo sempre essere coscienti del fatto che gli elementi che lo compongono (persone, oggetti, scene, ambientazioni…) traducono, per prima cosa, degli stati di coscienza, così come delle qualità o delle debolezze, o un insieme di esse, in termini di percentuale. Infatti, questi, in definitiva, ci indicano se un sogno è a carattere positivo o negativo.

Il sogno è uno specchio vivente, che ci rivela il nostro essere profondo e la moltitudine di possibilità del nostro divenire.

CHE COSA È IL CENTRO UCM?

Il Centro di Insegnamento & di Ricerca Universe/City Mikaël (UCM) è una delle più avanzate istituzioni di ricerca del mondo, nel campo dell’intelligenza emozionale, del linguaggio simbolico e dell’interpretazione dei sogni, segni & simboli. I professori, che ne fanno parte, tengono conferenze e seminari su questi argomenti in diversi paesi, in America come in Europa ed Asia. La Formazione IRSS (Interpretazione Sogni-Segni-Simboli, in francese: Interprétation Rêve-Signe-Symbole) offerta in Svizzera (Ginevra), in Canada (Ste-Agathe-des-Monts, in Québec) e in India (Bangalore) riunisce studenti di diversi paesi. Il Centro forma anche medici, psicologi, psichiatri e infermiere, terapeuti, professori, etc. Inoltre l’UCM mette a disposizione, per le scuole e le università, programmi web d’avanguardia, per la formazione on line nel campo del linguaggio simbolico.