Lingua
Ciao! 👋

La vostra lingua attuale :

Altre lingue disponibili:

Che cos'è un segno?

Una risposta perfettamente sincronizzata con la domanda che vi siete posti e che può giungere in una moltitudine di modi.

Come chiedere un segno?

La qualità della nostra intenzione e della nostra concentrazione sarà la cosa più importante. Possiamo concentrarci su una domanda riguardante, ad esempio, una decisione rilevante da prendere nella nostra vita. Questa domanda potrebbe essere correlata a un cambiamento di vita, a un tipo di impegno, che sia in amore o nel lavoro, o ad una potenziale situazione di separazione.

Ci concentriamo sulla domanda chiedendoci se sia giusta, per la nostra evoluzione, questa o quella decisione. Teniamo a mente questa domanda il più a lungo possibile e aspettiamo di ricevere i segni, cioè i messaggi, che ci aiuteranno a prendere la decisione migliore. Idealmente, la nostra domanda dovrebbe essere formulata nel modo più chiaro possibile, ad esempio: "È giusto per me impegnarmi in questo lavoro, in questa azienda, o "È giusto per me impegnarmi in questa relazione d'amore?

Interpretare correttamente un segno

Un segno non deve essere interpretato in modo troppo letterale e deve essere decodificato alla luce del linguaggio simbolico. Per esempio, se ci chiediamo: "È giusto impegnarsi in questo lavoro?", e all'improvviso vediamo delle bellissime farfalle, sia concretamente, sia nelle nostre conversazioni, sia nelle nostre letture, eccetera, non significa necessariamente che la risposta sia affermativa e che sia giusto impegnarsi in questo lavoro.

Anche se la farfalla può essere un segno positivo, dobbiamo analizzare il contesto in cui è apparsa (era un contesto davvero positivo?), cosa stavamo pensando, la qualità dei nostri pensieri e sentimenti in quel momento. Tutto questo ci darà un'ulteriore indicazione sulla tendenza positiva o negativa del segno ricevuto.

Perché, a volte, un segno può semplicemente rappresentare simbolicamente il nostro stato d'animo in quel determinato momento. Ad esempio, nel caso della farfalla, una certa sensazione di leggerezza e benessere. I segni non sempre significano un'azione concreta da compiere, quindi dobbiamo essere attenti nella loro interpretazione, soprattutto se la decisione da prendere è importante e comporta grandi cambiamenti nella nostra vita.

Prestare attenzione ai segni

Un segno deve sempre avere una certa logica in relazione alla nostra realtà concreta. Se, ad esempio, una persona riceve più segni relativi al Brasile, ma non ha nulla a che fare con quel Paese (nessuna offerta di lavoro, nessun interesse o motivazione a viverci), allora questi "segni" dovrebbero essere analizzati piuttosto a livello simbolico, in base agli aspetti positivi e negativi che questo luogo rappresenta per questa persona.

Rimanendo vigili nell'interpretazione dei segni, evitiamo di fare scelte che potrebbero essere troppo estreme o illogiche rispetto alla nostra realtà concreta.

Un segno deve essere logico

Nella pratica dei segni è importante non "inventare". Per esempio, qualcuno potrebbe essere intensamente attratto da una donna o da un uomo e, improvvisamente, iniziare a vedere ovunque segni relativi a questa persona, come se fosse presumibilmente destinata a lui o a lei, mentre, in realtà, potrebbe non essere nemmeno disponibile ed essere impegnata in una relazione o sposata. Così, l'intensità di un desiderio può "creare" segni che non sono realmente tali. È quindi necessario avere un certo distacco e discernimento quando si chiedono dei segni in relazione ad una scelta di vita.

Un segno deve essere in linea con i nostri valori

Un segno non è veramente un segno se ci guida in una direzione contraria ai nostri valori, all'etica, alla giustizia e a ciò che è sano per noi stessi e per gli altri. Un segno che ci incoraggiasse a fare del male a qualcuno, non sarebbe un vero segno, perché lo scopo dei segni è sempre quello di portare una dinamica positiva e costruttiva nella nostra vita e in quella degli altri. Naturalmente, si possono anche ricevere segni negativi, ma anche questi ci vengono sempre inviati per il bene della nostra evoluzione e per preparare il meglio per noi. È come un semaforo rosso che ci dice di fermarci, perché non è il momento di andare in quella direzione, ma potrebbe diventare verde in un altro momento più appropriato, o per un'altra opportunità ancora più vantaggiosa per la nostra evoluzione.