Perché e come meditare | Centro UCM
Lingua
Ciao! 👋

La vostra lingua attuale :

Altre lingue disponibili:

Perché e come meditare?

Quando si viaggia in paesi sconosciuti, le mappe sono molto utili, addirittura indispensabili. Lo stesso vale per l'esplorazione della nostra coscienza. Anche avere una struttura quando si medita è importante.

foto 1484627147104 f5197bcd6651?ixlib=rb 1.2

Esistono, ovviamente, molti modi per meditare. Tuttavia, in questa sede svilupperemo in modo più specifico la meditazione basata sulla recitazione di mantra. Diverse tradizioni sostengono la ripetizione di formule sacre, chiamate mantra. Il cuore del lavoro con gli Angeli è la Recitazione Angelica, chiamata anche Mantra Angelica. Questa pratica è molto semplice. In piedi, seduti o sdraiati, si respira in modo naturale mentre si ripete continuamente il Nome di una persona. Angelo. Lo si fa il più a lungo possibile, al proprio ritmo, in silenzio, a bassa voce o a voce alta. È inoltre possibile utilizzare uno dei seguenti metodi:

Mantra sull'ispirazione

Questo metodo consiste nel respirare profondamente attraverso il naso mentre si pronuncia interiormente una o più volte il nome di un Angelo. Per esempio, Jeliel, Jeliel, Jeliel, Jeliel.... dopo di che si trattiene il respiro per qualche istante, quindi si espira lentamente e abbondantemente dal naso. Quando si è instaurata la calma, respirate liberamente - senza trattenere il respiro - continuando a ripetere il nome dell'Angelo all'interno dell'inspirazione.

foto 1533134957610 83185986f38b?ixlib=rb 1.2
foto 1464746133101 a2c3f88e0dd9?ixlib=rb 1.2

Mantra di espirazione

Questo metodo consiste nell'inspirare profondamente attraverso il naso e nel pronunciare il nome dell'Angelo durante l'espirazione, a voce alta o in silenzio (interiormente). Per esempio, Jeliel, Jeliel, Jeliel, Jeliel... Inspirate di nuovo profondamente e ripetete lo stesso processo più volte.

Mantra continuo e respirazione profonda

Questo terzo metodo consiste nel ripetere continuamente il Nome dell'Angelo in silenzio, inspirando ed espirando completamente. La respirazione profonda può causare lievi vertigini a chi non è abituato. Se ci si sente a disagio, rallentare il ritmo della respirazione o alternare con un altro metodo di invocazione. È importante rispettare il proprio ritmo.

foto 1496605692486 092c3480f3a5?ixlib=rb 1.2
foto 1461770354136 8f58567b617a?ixlib=rb 1.2

Mantra con un'intenzione

Questo metodo consiste nel ripetere il Nome dell'Angelo in silenzio o in
a bassa voce, secondo uno dei tre metodi sopra descritti, inserendo nell'invocazione un messaggio all'Angelo. In questo messaggio esprimiamo la nostra intenzione di sviluppare una particolare qualità o facoltà, oppure di correggere o trascendere una distorsione. Per esempio: Hariel, purifica la mia anima, guidami alla purezza... aiutami a diventare puro e a integrare la Saggezza, Hariel, Hariel... purificami, insegnami ciò che devo capire, Hariel, Hariel... purifica la mia anima, Hariel, Hariel...

Mantra con domanda

Questo metodo ci aiuta a trovare la risposta a una domanda. Prima si formula chiaramente la domanda, poi si recita il nome di un Angelo in uno dei primi tre metodi sopra elencati, includendo la domanda e la richiesta di essere illuminati e guidati verso la risposta. Ad esempio: Angelo JelielÈ giusto che io sposi questa persona? Jeliel, Jeliel... aiutami a sentire se è la persona giusta per la mia evoluzione, Jeliel, Jeliel, Jeliel... illuminami, Jeliel, Jeliel, Jeliel... voglio seguire la Volontà Divina, Jeliel... è giusto per me sposare questa persona? Jeliel, Jeliel...

Quando si recita un mantra con una domanda, è consigliabile recitare lo stesso Angelo per almeno cinque giorni o finché non si ottiene una risposta. Concentrandosi sulla domanda in questo modo, si innescheranno sogni e segni che risponderà alla nostra domanda.

foto 1474418397713 7ede21d49118?ixlib=rb 1.2