Intelligenza emotiva | Centro UCM
Lingua
Ciao! 👋

La vostra lingua attuale :

Altre lingue disponibili:

Intelligenza emotiva

L'intelligenza emotiva, la seconda intelligenza più ricercata.

foto 1499209974431 9dddcece7f88?ixlib=rb 1.2

Che cos'è l'intelligenza emotiva

L'intelligenza emotiva è la capacità dell'essere umano di percepire e comprendere al di là della forma e di agire con sensibilità nei confronti di tutto ciò che gli si presenta: situazioni, eventi, persone, oggetti, ecc.

Così, quando guardiamo un oggetto, il modo in cui lo riconosciamo e lo valutiamo è codificato in base ai sentimenti e alle emozioni che abbiamo registrato nelle nostre esperienze personali con l'oggetto in questione. Le nostre esperienze con esso possono risalire all'infanzia e oltre.

Per comprendere meglio l'interazione dei meccanismi multidimensionali con cui opera la nostra coscienza, possiamo fare un'analogia con la robotica. Ad esempio, per riconoscere un tavolo, un robot avrà bisogno di oltre 10.000 foto di tavoli di tutte le forme e colori. Nell'essere umano, l'attivazione della sua intelligenza è simile a quella di un robot o di un computer, tranne per il fatto che aggiunge, contemporaneamente, una dinamica emozionale quantistica legata a una moltitudine di informazioni registrate nel corso delle sue diverse esperienze in relazione a questo oggetto.

 

Reagiamo emotivamente ai simboli


Per esempio, un tavolo può attivare la tristezza in una persona che ha vissuto in una famiglia in cui non c'era comunicazione, cura e affetto nella condivisione, mentre per un'altra persona il tavolo può rappresentare un luogo caldo di ritrovo, di straordinaria condivisione e di unità familiare. Questo esempio dimostra che codifichiamo la nostra intelligenza emotiva, i nostri punti di riferimento e la nostra capacità di riconoscimento in modo molto personale in base alla nostra esperienza sensoriale e multidimensionale; questo spiega le diverse associazioni e reazioni che un gruppo di persone può avere nei confronti dello stesso oggetto.

foto 1594125674956 61a9b49c8ecc?ixlib=rb 1.2
foto 1567201864585 6baec9110dac?ixlib=rb 1.2

Simbolo sfaccettato

Il numero di ricerche e studi condotti con l'obiettivo di decodificare il funzionamento della coscienza umana è in costante aumento. Allo stesso tempo, i loro progressi ci permettono di vedere l'analogia con la rivoluzione scientifica e tecnologica nel campo dell'intelligenza artificiale (AI).

Attualmente gli studi in questo settore sono in crescita in tutto il mondo e sono tra gli argomenti più affascinanti e importanti del XXI secolo. Il Centro di Insegnamento e Ricerca UCM è profondamente coinvolto nello studio del funzionamento della coscienza attraverso l'insegnamento di linguaggio simbolico e interpretazione dei sognisegni e simboli. 

L'esempio della tabella dimostra che un simbolo è determinato da molteplici fattori e che solo attivando la nostra intelligenza emotiva possiamo comprenderne tutte le sfaccettature.

Leadership intelligente

Oggi i nuovi leader vengono cercati e assunti non solo in base alle loro credenziali accademiche, ma anche in base alle loro capacità e competenze di gestione delle persone e alla loro capacità di funzionare in modo relazionale con una diversa intelligenza emotiva.

Una profonda comprensione dell'essere umano in tutti i suoi aspetti è la chiave del successo di un'azienda e di una vita a livello individuale, relazionale e familiare. Infatti, l'intelligenza pratica e intellettuale non è sufficiente per raggiungere il vero successo. 

Un genio cartesiano sarà sempre limitato se non svilupperà anche il suo potenziale emotivo; tanto più che nel mondo in cui viviamo oggi le multidimensioni della coscienza stanno diventando sempre più tangibili grazie alle tante scoperte e invenzioni tecnologiche che danno loro forme palpabili e concrete, ma che rischiano di creare danni a livello individuale e collettivo se non vengono utilizzate con la saggezza del cuore.

foto 1517486808906 6ca8b3f04846?ixlib=rb 1.2
foto 1582053403239 c58c07d86ce1?ixlib=rb 1.2

Comprensione globale = vera intelligenza

L'intelligenza emotiva aumenta in modo fenomenale la nostra lucidità di fronte alle situazioni e agli eventi che siamo portati a vivere. Infatti, conferisce la visione globale e la profonda empatia che permettono di avere un discernimento benevolo e di agire nella consapevolezza dei punti di forza e di debolezza delle persone interessate da una situazione, un evento o altro.

Fino ai nostri giorni, gli esseri umani hanno sottovalutato o addirittura ignorato la realtà delle multidimensioni e la loro capacità di percepirle attraverso i loro sensi sottili innati, che tuttavia sono ancora inattivi nella maggior parte delle persone. Così, lasciò semplicemente da parte questo potenziale e si concentrò principalmente sugli studi cartesiani, logici e molto concreti.

Eppure, anche se invisibili a occhio nudo, sono le nostre emozioni e i nostri sentimenti, sommati alla conoscenza intellettuale della vita, a definire la comprensione profonda e complessa di chi siamo, delle scelte che facciamo, del modo in cui ci manifestiamo, ecc.

Il curriculum e l'insegnamento nelle scuole di domani non mireranno solo alla comprensione intellettuale delle cose, ma insegneranno agli studenti come percepire e sentire profondamente, cioè come usare e integrare le multidimensioni della coscienza nell'acquisizione e nell'applicazione della conoscenza e nello sviluppo delle nostre molteplici facoltà.

Nella società odierna si sente spesso parlare di QI per valutare le capacità e le conoscenze complessive di una persona. Più alto è il QI e più alta è la media, più la persona è considerata un genio. Certamente, i grandi geni di questo mondo hanno mosso i primi passi sulla strada della conoscenza intellettuale; hanno inventato grandi cose e risolto complessi enigmi fisici. Così facendo, hanno aperto la strada all'incredibile potenziale che si cela in ognuno di noi. Possiamo ora immaginare come sarà il nostro futuro e come vivranno le nuove generazioni di geni multidimensionali grazie alla combinazione di QI e EQ.

Questo testo è stato scritto dai professori Francis L. Kaya e Anthony Di Benedetto del Centro di Insegnamento e Ricerca dell'UCM.

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a scoprire il Dizionario, Sogni-Segni-Simboli, Il Codice Sorgente di Kaya.