Lingua
Ciao! 👋

La vostra lingua attuale :

Altre lingue disponibili:

Blog

Sogni

Per approfondire questo universo che ci sorprende ogni notte.

IRSS 2-banner-homepage
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Reddit
Email
Sapevate che tutti i sogni hanno un significato? Al di là di queste immagini che riceviamo di notte, c'è un codice, un linguaggio, che tutti possiamo imparare a decodificare, per aiutarci nella vita quotidiana a capire meglio noi stessi. In questa conferenza, presentata dai professori e dagli assistenti del Centro Didattico e di Ricerca dell'UCM, scopriremo i segreti del linguaggio simbolico presente nei sogni, ma anche nella nostra realtà concreta. 

Sapevate che tutti i sogni hanno un significato? Al di là delle immagini che riceviamo di notte, c'è un codice, un linguaggio che tutti noi possiamo imparare a decodificare, per aiutarci a capirci meglio nella nostra vita quotidiana. In questa conferenza, presentata dal Insegnanti e Assistenti didattici del Centro di Insegnamento e Ricerca UCM, scopriremo i segreti del linguaggio simbolico presente nei sogni, ma anche nella nostra realtà concreta. 

Presentiamo anche il Formazione sull'interpretazione dei sogni, segni e simboli, un programma unico per imparare a interpretare i propri sogni su base giornaliera, con un follow-up settimanale in un portale online. Questa formazione rappresenta il riferimento mondiale nel campo dell'interpretazione dei sogni e la nostra ricerca è seguita da psicologi, medici, psichiatri e terapeuti di tutto il mondo.

Quando comprendiamo il linguaggio simbolico, entriamo in una nuova realtà: comprendiamo i simboli che i nostri sogni ci presentano ogni notte, ma possiamo anche decodificare i simboli presenti nella nostra vita quotidiana. In effetti, tutto ciò che viviamo durante il giorno può essere analizzato come un sogno. Così, quando studiamo il linguaggio simbolico, non solo possiamo capire meglio noi stessi dall'interno, ma anche imparare a decodificare la nostra vita esterna con una nuova dimensione...

In questa conferenza, scoprite 14 azioni eccezionali su argomenti vari e multidimensionali, presentate da esperti del settore. Linguaggio simbolico e interpretazione dei sogni. Entrate nel cuore della Conoscenza dei Sogni e dei Simboli, con queste testimonianze ispirate e istruttive di vita reale...

Capitoli della conferenza :

0:00 – Introduzione di Kaya
3:15 – Kaya | Presentazione della formazione IRSS
14:41 – Anthony | Il codice che cambia tutto
21:38 – Kasara | Sogno ancora il mio ex
28:15 – Patrick | Non si sceglie un lavoro per caso
35:39 – Regine | Limitazione dell'acqua ed emozioni
41:53Kaya | Lavoro di ricerca del Centro UCM
45:30Eloi | Un gatto vestito
50:03Sophie | Lo yoga che comunica
55:02Geoffrey | Un sogno per sapere come intervenire
1:02:33Thomas | I sogni sono concreti
1:06:26Christiane | Girasoli rivolti verso la luce
1:15:25Kaya | Studia i tuoi sogni
1:28:10Thibaut | Sii un buon ascoltatore
1:33:36Claire | Premonition
1:37:37Alexis - Conversazione segreta
1:42:42Emeline | La bambina farfalla
1:47:03Kaya | Conclusione e crediti

Leggi l'articolo completo
Mostra
IRSS 2-banner-homepage
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Reddit
Email
Sapevate che tutti i sogni hanno un significato? Al di là di queste immagini che riceviamo di notte, c'è un codice, un linguaggio, che tutti possiamo imparare a decodificare, per aiutarci nella vita quotidiana a capire meglio noi stessi. In questa conferenza, presentata dai professori e dagli assistenti del Centro Didattico e di Ricerca dell'UCM, scopriremo i segreti del linguaggio simbolico presente nei sogni, ma anche nella nostra realtà concreta. 

Presentiamo anche il Formazione sull'interpretazione dei sogni, segni e simboli, un programma unico per imparare a interpretare i propri sogni su base giornaliera, con un follow-up settimanale in un portale online. Questa formazione rappresenta il riferimento mondiale nel campo dell'interpretazione dei sogni e la nostra ricerca è seguita da psicologi, medici, psichiatri e terapeuti di tutto il mondo.

Quando comprendiamo il linguaggio simbolico, entriamo in una nuova realtà: comprendiamo i simboli che i nostri sogni ci presentano ogni notte, ma possiamo anche decodificare i simboli presenti nella nostra vita quotidiana. In effetti, tutto ciò che viviamo durante il giorno può essere analizzato come un sogno. Così, quando studiamo il linguaggio simbolico, non solo possiamo capire meglio noi stessi dall'interno, ma anche imparare a decodificare la nostra vita esterna con una nuova dimensione...

In questa conferenza, scoprite 14 azioni eccezionali su argomenti vari e multidimensionali, presentate da esperti del settore. Linguaggio simbolico e interpretazione dei sogni. Entrate nel cuore della Conoscenza dei Sogni e dei Simboli, con queste testimonianze ispirate e istruttive di vita reale...

Capitoli della conferenza :

0:00 – Introduzione di Kaya
3:00 – Kaya | Presentazione della formazione IRSS
27:00 – Martine | Quando il velo delle illusioni viene sollevato
31:23 – Kasara | Sogno ancora il mio ex
36:30 – Anthony | Il codice che cambia tutto
43:17 – Eloi | Un gatto vestito
46:40 - Kaya | Centro Studi e Ricerche UCM
50:30 - Christiane | Girasoli rivolti verso la luce
1:00:19 - Kaya | Condividi
1:05:43 - Haritha | Illusioni spirituali
1:10:22 - Kaya | Condividi
1:12:30 – Santhosh | Decodificare i nostri cari con discernimento
1:16:11 - Geoffrey | Un sogno per sapere come intervenire
1:22:12 – Ân | Guarire le malattie mentali
1:28:13 – Linh | Riflettere sul cambiamento
1:32:46 – Alexis - Conversazione segreta
1:37:40 – Emeline | La bambina farfalla
1:47:04 – Kaya | Conclusione e crediti

Leggi l'articolo completo
Mostra
blog-caratteristiche-il-potere-delle-emozioni-b
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Reddit
Email
Un vulcano che erutta all'improvviso, uno tsunami che spazza via tutto ciò che incontra, o una bomba che esplode... Cosa significherebbe se vedessimo questi simboli distruttivi in sogno? Sarebbe un incubo intenso. Ma cosa potrebbe dirci questo incubo sul nostro stato emotivo? Hm!!! Probabilmente potete indovinare! Non sarebbe di buon auspicio per una tranquilla giornata di riposo...

Sogni intensi

Cosa significa sognare un'eruzione vulcanica, una bomba che esplode o uno tsunami che spazza via tutto ciò che incontra?
È possibile che io stia trattenendo emozioni che non possono più essere contenute?
Questi simboli potrebbero materializzarsi nella vita reale... e cosa si può fare per evitare che ciò accada?

La manifestazione delle emozioni

Le emozioni sono potenti sia in senso positivo che negativo. A volte sembra che possano spazzare via tutto ciò che trovano sul loro cammino come un torrente impetuoso, senza che sia possibile fermarli. Potrebbero farci perdere il controllo di noi stessi, come uno tsunami, con tutte le conseguenze che ne derivano. Per esempio, la rabbia può trasformarsi in violenza; la gioia e la spontaneità possono portarci a essere a volte troppo esuberanti.

Potremmo quindi avere paura della portata delle nostre emozioni, perché sappiamo fin troppo bene quanto siano potenti, e quindi avremo paura anche di quelle degli altri. Un esempio è rappresentato dalle reazioni di alcune persone in un contesto sociale teso, come ad esempio in una manifestazione che sfugge di mano, dove anche una persona senza precedenti di violenza potrebbe mettere in atto un comportamento violento che non ha mai esibito prima. È il "Non so cosa mi sia preso... ho preso un sasso e l'ho lanciato contro una finestra per romperla...". È un fenomeno molto noto che l'influenza di un gruppo, di una folla, della collettività, può avere su un individuo e condurlo su una strada che non avrebbe potuto percorrere da solo.

Allora perché a volte è difficile esprimere le emozioni?

È per questo che alcune persone evitano sistematicamente qualsiasi tipo di raduno, luoghi in cui ci sia molta gente, perché temono le potenti reazioni emotive della folla ed evitano di affrontarla, anche per paura delle proprie reazioni. Abbiamo già visto troppe volte, ad esempio negli stadi di calcio, la violenza tra tifosi che crea movimenti incontrollati della folla causando molte vittime. L'emozione genera un impulso, cioè l'atto quando emergono le memorie o quando i bisogni diventano incontrollabili.

Quando agiamo in modo irrazionale, in uno "scatto d'ira" o in uno "scatto d'animo", ci colleghiamo a tutte le memorie in cui abbiamo vissuto una situazione che abbiamo odiato, represso, o in cui abbiamo avuto paura, paura per noi stessi o per l'altro... Insomma, una situazione in cui ci siamo sentiti potenzialmente in pericolo... e le emozioni arriveranno a offuscare la nostra ragione, il nostro buon senso. Spesso usiamo espressioni come "Non lasciamoci trasportare" o "Manteniamo il sangue freddo" per simboleggiare l'atteggiamento giusto da adottare per non essere intrappolati dall'intensità emotiva.

Perché non dovremmo reprimere le nostre emozioni?

Rimuovere le nostre emozioni può funzionare per un po', ma la natura profonda delle emozioni è quella di essere espresse. Poi, un giorno, la pressione accumulata fa sì che la diga (o altro sistema messo in atto per trattenere le emozioni) si rompa, e allora sperimenteremo delle conseguenze nel nostro corpo, nella nostra mente, perché questa sarà la loro unica via d'uscita... Potremmo essere depressi, avere manifestazioni fisiologiche o psicologiche, sviluppare malattie, ecc... Da qui l'importanza di imparare a gestire bene le nostre emozioni e a non creare dei blocchi emotivi.

Per poter agire di conseguenza, è importante discernere come ci si sente. Per farlo, bisogna saper ascoltare le proprie emozioni senza reprimerle. In questo modo, possiamo riconnetterci profondamente con noi stessi e ritrovare la nostra capacità di interagire in modo intelligente, di entrare in empatia con gli altri, lontano dalla fredda indifferenza che a volte può svilupparsi quando le emozioni vengono represse per lungo tempo, dove gradualmente ci spegniamo invece di sentirci vivi; perché le emozioni sono semplicemente vita, e reprimere le emozioni significa negarla.

Riconoscere le proprie emozioni significa essere emozionalmente intelligenti, cioè essere in grado di "esprimere, comprendere e gestire le proprie emozioni da un lato, e di percepire e interpretare quelle degli altri dall'altro". L'intelligenza emozionale è una componente essenziale della salute mentale. Svolge un ruolo molto importante nella conoscenza di sé e nella qualità delle relazioni con gli altri.

Il potere delle emozioni

Siamo fortunati a poter sentire, esprimere e vivere le nostre emozioni. Ci permettono di adattarci, di preservarci, di fare delle scelte. Influenzano il nostro comportamento. Se sapessimo accogliere naturalmente le nostre emozioni e riconoscere quelle degli altri, avremmo molti meno problemi nelle nostre relazioni e nella società in generale.

Le nostre energie emozionali sono una fonte illimitata di potere, sono il motore della nostra evoluzione. Saperle gestire significa saper sfruttare il loro formidabile potenziale per metterci in moto, per motivare, ispirare, creare... in breve, per evolvere.

Leggi l'articolo completo
Mostra
featured-image-blog-non-solo-un-sogno--antonio-di-benedetto
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Reddit
Email
-Ciao, come stai?
-Sì, benissimo, tranne che per questo strano sogno che ho fatto la notte scorsa. Mi ha lasciato una strana sensazione quando mi sono alzato.
-Ok, qual era il tuo sogno?
-Oh, è stato intenso. Ho sognato che la nostra casa era completamente devastata da un'enorme alluvione e il nostro cane annegava.
-Oh sì! Ma comunque! La buona notizia è che si tratta solo di un sogno! Non preoccupatevi: il vostro cane è vivo e vegeto e la vostra casa è a posto! Andiamo a prendere un buon caffè...

La risposta pre-ingegnerizzata, un colpo al primo domino

Quante volte avete sentito dire in una conversazione, in un film o anche in un corridoio che un sogno è "solo un sogno"?

E se questo tipo di risposta fosse prefabbricato ? Quindi, cosa succederebbe se si dicesse qualcosa in modalità semi-automatica per rassicurare l'altra persona (e poi si cambiasse rapidamente argomento perché diventa scomodo) che, alla fine, ha assestato il primo colpo e ha innescato un vero e proprio effetto domino sotto la superficie? Quelle che modificano le opportunità di vita o, peggio ancora, spingono la polvere sotto il tappeto?

 

La chiave di volta: percepire oltre i sensi

Se un sogno, non importa quale, fosse in realtà la chiave di volta da individuare e quindi i crolli a cascata potessero essere cambiati, le ferite sanate e le speranze fondate, sarebbe ancora "solo un sogno"? Sareste disposti a guardare oltre i simboli e le comprensioni, il codice che regola questo universo fantastico e a volte persino terrificante?

All'inizio è difficile, per un essere umano, interessarsi a un mondo intangibile, che sembra 100% virtuale e senza alcun rapporto visibile di causa ed effetto. D'altra parte, la tecnologia e la scienza che si sta sviluppando è grandiosa, ricca di idee brillanti e all'avanguardia, che toccano persino i confini del mondo fisico e metafisico. Spingersi oltre i limiti per passare da un'idea, un sogno, a una realtà.

Le possibilità e l'intelligenza ci sono più che mai, ma perché allora i nostri sogni sono percepiti come "solo un sogno"? Quando un'idea, intangibile come un sogno, può dare origine a una rivoluzione tecnologica e cambiare la qualità della vita dell'umanità.

Risposta "è solo un sogno"In un certo senso, il "ce la faccio" diventa un tentativo di rassicurare noi stessi su qualcosa che i nostri sensi non possono ancora identificare e comprendere. Vediamo come le nostre società tendono a dare valore al mondo esterno in relazione al successo, alla realizzazione personale e, contemporaneamente, tutti i nostri sensi principali sono rivolti verso questo ambiente per identificarlo, comprenderlo e, in definitiva, per sopravvivere.

Così vediamo, gustiamo, odoriamo, tocchiamo e sentiamo. È semplice, innato ed efficace. Funziona senza che noi ci pensiamo. Ci manteniamo quindi naturalmente in una modalità di azione e reazione che sostiene un certo senso di ricerca di funzionalità, chiarezza e progresso.

Queste percezioni sono senza dubbio preziose. Creano l'armonia per manifestarsi bene. Se ne togliete uno, appare un handicap. Ognuno di questi straordinari sensori ci trasforma in computer, in grado di gestire una quantità straordinaria di informazioni in pochi secondi.

Ma, a lungo andare, questa natura innata potrebbe anche diventare un pregiudizio operativo se non viene approfondita. Qualcosa di straordinario come i nostri sensi potrebbe, per omissione e mancanza di volontà, diventare un vero limite alla nostra evoluzione. Se vediamo le stesse strade, se sentiamo le stesse atmosfere, se odoriamo e gustiamo gli stessi ingredienti e tocchiamo le stesse sensazioni, allora, forse, alla fine viviamo in circuito chiuso… ?

 

Il nostro codice sorgente, i registri della coscienza

C'è il mondo esterno, quello che i nostri sensi conoscono da sempre, e c'è il mondo interno, quello che ci chiede di fare un aggiornamento dei nostri sensi. Quest'ultimo trasmette continuamente un flusso di informazioni in risonanza con ciò che viene percepito dall'esterno. In tutte le situazioni e le discussioni, inevitabilmente giudichiamo, valutiamo, ci sentiamo felici, contenti o anche arrabbiati, impazienti o tristi. Possiamo invidiare, o addirittura rifiutare, semplicemente a causa di ciò che sentiamo dentro, in noi, e dall'eco trasmesso dai nostri sensi.

Infine, possiamo dire che prendiamo decisioni su cose invisibili. Cose che non si possono vedere, toccare, sentire o assaggiare. È qui che la cosa si fa davvero interessante, è qui che si può dire che la metafisica influenza davvero l'aspetto fisico della materia.

Così, possiamo dire di questo mondo - che anima la vita in noi, programma le prime linee dei nostri pensieri, sviluppa i nostri emozioni e poi scatena i nostri comportamenti - che "codifica" chi siamo, la nostra personalità, è il nostro Codice Sorgente. Il vantaggio è che, a differenza del mondo reale, non è necessario essere uno sviluppatore senior per andare a vedere i log (registri che visualizzano informazioni sul funzionamento o meno di un codice → molto utile) della nostra coscienza.

Questo codice installato in noi, che può creare rallentamenti così come accelerazioni, da wow 🤩 come il argh!!!😩 In definitiva, sta a noi decidere se aggiornarlo o meno. Per sapere se vogliamo rimanere su una versione del codice che può limitare le nostre possibilità o moltiplicarle aggiungendo conoscenza alle nostre percezioni.

Il dreamverse, il metaverso che apre la notte

Avete mai sentito parlare del metaverso? Questi nascenti mondi immaginari e multidimensionali 100%, in cui è possibile possedere un terreno, assistere a uno spettacolo teatrale o persino fare shopping, sono la metafora perfetta dei sogni. Sono virtuali eppure collegati alla realtà, sono lì eppure se non si presta attenzione continuano a esistere.

Si possono vedere tutti i tipi di colori (in tutti i sensi) e ognuno può muoversi con un avatar che lo rappresenta. Ciò significa che se decidete di essere un leone con un casco da DJ e un jet pack sulla schiena, potete farlo.

In breve, non entrerò nei dettagli perché non è lo scopo di questo articolo, ma andate a dare un'occhiata, informatevi e vedrete che siamo alle frontiere del mondo dei sogni, con i vantaggi e gli svantaggi che questo comporta, ovviamente.

Così, quando sogniamo di notte, visitiamo il nostro "universo onirico", cioè l'universo dei nostri sogni, quello che noi rappresenta dal simbolismo che c'è. In effetti, ogni simbolo che vediamo, indipendentemente dal suo aspetto, diventa una sorta di proiezione olografica di chi siamo e di una certa percentuale della nostra personalità.

Infatti, se sogniamo un'auto i cui freni non funzionano più, un gatto che non è felice, nostro padre che ci abbraccia o un collega che ci aiuta, tutti questi rappresentano punti di forza e di debolezza che portiamo dentro di noi.

Quando facciamo bei sogni, dovremmo vederli come un incoraggiamento a fare tutto ciò che facciamo in modo costruttivo nella nostra vita e a continuare a manifestarci bene con gli altri. Si può dire che sia una risonanza positiva con i nostri sensi.

Tuttavia, a causa della suddetta predisposizione ad andare verso l'esterno, c'è spesso un accumulo inconscio o represso che porta a ricevere sogni meno piacevoli o addirittura incubi. Una delle chiavi che vi invito a provare è quella di vederli più come un segnale di avvertimento sul cruscotto durante la guida. Ci si ferma solo se c'è il semaforo rosso! In questo modo, la maggior parte delle volte si riesce a rimanere operativi pur essendo consapevoli dei parametri da correggere.

 

L'identificazione è fondamentale e universale

Ogni sogno è importante da identificare per poterlo analizzare ed evitare il famoso effetto domino. Sappiamo che la chiave per la risoluzione di qualsiasi problema, che si tratti di gestione, aeronautica o sviluppo web, è la qualità dell'identificazione. Quanto più accurata e precisa è la nostra identificazione, tanto meglio saremo in grado di applicare una soluzione pertinente e adeguata in risposta, senza drammatizzare o esagerare l'entità del problema in questione.

Se volete iniziare voi stessi questo processo di identificazione, ecco alcuni punti chiave per aiutarvi. Che siate principianti o esperti nell'analisi dei sogni, questi passaggi sono fondamentali ed è sempre un bene!

Primi passi nell'identificazione

  • È un sogno positivo o negativo?
  • I simboli sono al posto giusto?esempio: se si sogna un cammello in salotto, significa che è nel posto sbagliato; creerà più problemi che benefici)
  • Cosa rappresentano le persone che vedo nei miei sogni?È necessario valutare le qualità e le debolezze che si pensa rappresentino queste persone.)
  • Lo scenario del sogno si è risolto in modo positivo oppure no?
  • È notte o giorno? (notte = dinamiche inconsce; giorno = dinamiche attive)

 

Se identifichiamo che il sogno è negativo. Questo indica forze (pensieri, emozioni, comportamenti) che devono essere riprogrammate e trasformate per evitare un aumento dei problemi in questo raggio. Allo stesso modo, in informatica, se un bug compare e non viene risolto, tende ad amplificarsi e a colpire altri raggi di utilizzo. In altre parole, prima e meglio è!

"Ok, ma qual è l'antidoto?".  Si potrebbe dire. Infatti, la risoluzione di una situazione percepita nel sogno dipenderà dalla vostra capacità di monitorare queste forze identificate nel sogno. Per semplificare, se avete individuato l'impazienza a causa del simbolo di vostro cognato, George, presente nel sogno, allora dovete mantenere un'attenzione più precisa su questo frammento del vostro comportamento, per evitare che vi giochi brutti scherzi nei vostri scambi e progetti quotidiani.

Il vostro file di log vi dice che avete una riga di codice "George" che potrebbe farvi diventare eccessivamente impazienti o impulsivi se una situazione X o Y dovesse risuonare con quella riga. Quindi, più si è in grado di fare un autocontrollo globale e di fondo, (Attenzione, non esagerate nemmeno con questo! La pratica rende le cose più facili con il tempo e molto meno robotiche di quando si inizia ad essere attenti a queste forze dentro di noi.), più facile diventa identificare il momento che fa scattare il vostro George interiore e recuperare.

Ma attenzione! Il suo vero cognato, George, nella vita reale, non ha nulla a che fare con il suo sogno. Di fatto, diventa un simbolo che la vostra coscienza conosce per illustrare alcuni aspetti della vostra personalità. Quindi non correte al telefono per parlargli del sogno in cui era impaziente, aggiungerete un altro problema nel processo 🙂 Infine, George ha anche qualità straordinarie e sicuramente in un altro sogno scoprirete le sue magnifiche qualità anche in voi stessi.

 

L'impatto potenziale: se tutti analizzassero i propri sogni

Comunicando con diversi amministratori delegati, leader e manager di questo mondo, o semplicemente osservando gli scambi, si può rapidamente valutare che la maggiore fonte di difficoltà nel cuore del lavoro e nel portare a termine le cose è il comportamento umano.

La macchina, il computer, non si lamenta, non crea maldicenze o discussioni in corridoio. Non aspira alla posizione di un altro, né domina i suoi dipendenti o custodisce gelosamente il suo capo. Se portiamo più conoscenza per risolvere le difficoltà che nascono dall'individuo al centro di un movimento sociale e collettivo, possiamo davvero realizzare una nuova fase in termini di qualità del lavoro e della vita.

In ambito lavorativo, quando si parla di risorse umane, ci si rende conto molto rapidamente dell'entità dei danni potenziali causati da decisioni sbagliate basate sull'impazienza e sull'impulsività (e molto altro ancora!). A pensarci bene, tante tessere del domino sono state abbattute da forze interiori...

Immaginate ora un ambiente di lavoro in cui ognuno arriva al mattino avendo ricevuto il proprio registro dei punti di forza e di debolezza, aspetti potenzialmente dannosi per la relazione. Ognuno ha in mente il proprio "bug" da tenere d'occhio per evitare ulteriori problemi.

La qualità sarebbe letteralmente migliorata perché tutti avrebbero interesse a fare le cose per bene, tornando a se stessi secondo le proprie risonanze. Certo, questo non significa che tutto sarebbe perfetto e roseo, ma una nuova fase verrebbe stabilita senza dubbio. E poiché tutti i cambiamenti richiedono tempo, se ognuno inizia con se stesso, un sogno alla volta, si può dire che un giorno, un sogno, non è più".solo un sogno".

 

Leggi l'articolo completo
Mostra
featured-image-blog-Io-sempre-vorrei-essere-il-mio-ex
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Reddit
Email
Sognate ancora il vostro ex? Volete capire perché si ripresenta di notte, quando siete andati avanti? La vostra realtà è una cosa, siete sicuri di voi stessi, ma quando vi svegliate, a volte vi sentite confusi? Che cosa è reale? Sapevate che i vostri sogni vi mostrano le chiavi del vostro futuro? Le chiavi del cambiamento... I codici che vivono dentro di voi e influenzano i vostri pensieri, il vostro cuore e le vostre scelte... Anche quando non lo sapete.

Sogno ancora il mio ex

Di giorno amo un uomo e di notte un altro... Sono normale? 

Eri tra le sue braccia, hai persino sentito il suo odore... L'avevi dimenticato... ma di notte lo ricordi ancora... E i tuoi sogni sono così reali che quando ti svegli ti senti in colpa... Tuo marito che dorme accanto a te... Ti senti in imbarazzo per questi sogni che si ripetono... 

In questo articolo scopriremo perché milioni di persone sognano le loro relazioni passate e cosa significa veramente.

Perseguitato dal passato

Tuttavia, per molti è chiaro che la relazione è finita, ma nei sogni il passato spesso riemerge in modo sorprendente! 

Tutti noi abbiamo un serbatoio di memorie e questo serbatoio ci definisce come persona. Questo serbatoio definisce le nostre attrazioni, i nostri disturbi e persino il nostro modo di amare... 

Chi ha sofferto in passato, ad esempio per essere stato tradito, ha registrato centinaia o addirittura migliaia di memorie negative sull'amore, che influiscono sul modo in cui a volte chiude il suo cuore, per paura di soffrire di nuovo.

E quando l'essere "dimentica" le sue sofferenze, ad esempio quando le reprime, entra in un serbatoio chiamato inconscio. E quando questo serbatoio si riempie - qui nel contesto delle memorie negative - l'inconscio è il luogo dove risiedono i dati di chi siete, di cui non siete consapevoli.  può portare alla depressione. Perché il "sistema" ha accumulato troppa pressione... Proprio come una coppia che accumula troppa frustrazione, parole non dette o rabbia, può decidere di separarsi.

Siamo tutti computer viventi che registrano memorie positive e negative, in ogni momento della nostra vita... E di notte, attraverso i sogni, la nostra coscienza si immerge in questo serbatoio inconscio per capire meglio noi stessi, per evitare a volte disgrazie ancora più intense.

Se solo sapeste quanti problemi possiamo evitare nella nostra vita grazie alla scienza del sogno... L'essere umano, è assoluto, deve prima o poi imparare a decodificare la propria coscienza e le sue proprie memorie per fare pulizia dentro di sé.

Se il passato vi perseguita, significa che la vostra anima sta cercando delle risposte... Che anche voi siete pronti ad andare oltre... Imparate a trasformare le vecchie memorie negative in memorie positive.

È possibile amare di nuovo?

Con questo articolo desidero dire a tutti coloro che stanno vivendo un'esperienza di cuore e che guardano al futuro chiedendosi: "È possibile amare di nuovo?"... Sì! Vi dico che è possibile amare di nuovo... È persino possibile amare meglio Ma per riuscirci, a volte dobbiamo ripulire il nostro computer interno... Così come il nostro modo di concepire la presenza dell'altro nella nostra vita.

E in questo viaggio di riparazione del "cuore spezzato", i sogni sono davvero la chiave per aprire le porte delle memorie dentro di noi...

E con coraggio, in un sogno, si può affrontare la verità, andare a vedere perché si soffre, perché questa relazione è fallita, e sopratutto cosa si può migliorare in se stessi per ritrovare un giorno l'amore sotto un giorno nuovo... un giorno più bello... e anche perché l'amore sia sinonimo di longevità felice...

È possibile amarlo ancora?

Sì, è possibile che la/o amiate ancora, sognando spesso di avere una relazione con la/il vostra/o ex... Ma più diventiamo esperti nell'analizzare i nostri sogni, più capiamo che si tratta di "percentuali" e "parti di sé"... Cominciamo a spiegare la dinamica delle percentuali:

Un buon sogno o un incubo rappresentano sempre percentuali dei nostri pensieri, emozioni o azioni. Questo significa che potete sognare una tristezza che vi portate dentro, ma rappresenterà solo 3% del vostro stato attuale... Oppure potete fare lo stesso sogno, ma rappresenterà 40%... Tutto dipende dall'accumulo di memorie e dalla vostra capacità di rinnovarvi.

Una persona super gelosa in amore a volte sognerà anche situazioni di gelosia... E se questa persona è super gelosa il suo sogno può rappresentare 79% della sua personalità reale... Mentre qualcun altro potrebbe ricevere un sogno simile e avere solo 0,8% di gelosia in termini di accumulo...

Tutto questo per spiegare che sì, se continuate a sognare il vostro ex è possibile che lo amiate ancora, o che amiate ancora ciò che lui o lei significa per voi... Se lui o lei era ribelle, per esempio, se questo è ciò che il vostro ex significa per voi, allora potete capire che siete ancora attratti, non sempre ma a volte, da quella forza di ribellione, di lottare contro gli altri per ottenere ciò che volete, e a volte di volere troppo fare le cose a modo vostro, ecc.

Attiriamo ciò che siamo

Attiriamo ciò che siamo, quindi i tuoi sogni ti mostrano che per certi versi sei ancora un po' come il tuo ex, spesso in negativo, perché a volte non abbiamo finito di imparare da una situazione, anche quando abbiamo finito di viverla... Possiamo ancora elaborare diversi parametri dentro di noi...

E vivere con qualcuno, condividere in coppia è un'esperienza molto intima... Spesso diciamo: "Ci sto" e questo tipo di espressione è molto grafica, ma allo stesso tempo significa simbolicamente quanto condividiamo di noi stessi e quanto l'altra persona può influenzarci, entrare in noi in termini di influenza comportamentale, di memoria ed emotiva.

E se siete super-ordinati come persona, ma avete attratto un ex completamente disordinato, anche questo significa qualcosa... La vita può essere analizzata esattamente come in un sogno... Significa che da qualche parte, nel profondo di voi stessi, anche voi siete un po' così a volte o in certi contesti specifici... E potete anche attrarre in una coppia una persona che assomiglia a chi eravate prima.... Hmm... è super interessante se ci pensi, la scienza delle risonanze.... 🙂

Una parte di me

L'altro è sempre una parte di voi nel sogno... Perché? Perché di notte visitiamo la nostra coscienza, quindi vedete come questo simbolo vive in voi... Ok, basta! Cosa significa tutto questo? 

Significa che se sognate il vostro ex, su una spiaggia con un cane: tutti i simboli sono parte di voi: voi siete il vostro ex, voi siete la spiaggia, voi siete il cane e voi siete voi... Vi visitate di notte, visitate le vostre percentuali di memorie.

Quindi non dovete avere paura di sognare i vostri ex 🙂 Perché in realtà sono un simbolo che rappresenta sfaccettature del passato che ancora esistono in voi come simbolo.

A volte siete troppo gentili, a volte romantici, a volte troppo distanti o dipendenti... Come questa o quell'ex... E i vostri sogni ve lo mostrano... Mostrano diversi lati di voi.

È finita nella realtà, ma se non fosse ancora finita in voi?

In breve, sognare il proprio ex significa che una certa percentuale di ciò che quella persona significa per voi è ancora lì... ancora attaccata a voi...

Puoi cambiare la tua casa, ma continuare a sentirti triste... Non è il cambiamento concreto che cambierà tutto in te... Così è la stessa cosa in una coppia, puoi cambiare il tuo coniuge e continuare a sentirti triste, senza trovare la vera felicità... Quella che non dovresti cercare attraverso l'altro, quella che dovresti trovare in te stesso... Anche se un giorno una coppia felice e fusa può davvero auto-generare la felicità reciproca e profonda...

Quando sognate di fare l'amore con il vostro ex o di vedervi baciare, dovete essere attenti a non svegliarvi pensando a lui tutto il giorno, pensando che tornerà nella vostra vita o che vi ama ancora, perché a volte può essere solo simbolico!

Anche se le premonizioni esistono, sono pochi i contesti in cui diventano una premonizione, perché milioni di persone sognano il proprio ex e non tornano tutti insieme (!!!)

Quindi è importante non proiettare e concettualizzare un ricongiungimento, o perdersi nei meandri del passato... Perché spesso si può sognare il proprio ex e magari lui o lei non vi sogna o non condivide le stesse affinità ecc.

Dobbiamo quindi essere attenti a non proiettare sul mondo esterno, ma piuttosto chiederci cosa rappresenta per noi questa persona, che diventa un simbolo in un'equazione onirica molto interessante da comprendere, su noi stessi e su ciò che dobbiamo ancora finalizzare in relazione a questa ex relazione. 

Cambiare le relazioni come cambiare le scarpe

Volete sapere la verità? La verità è che la maggior parte delle persone cambia relazione troppo velocemente. Terminano una relazione che ha creato un fallimento nella loro vita e per necessità, per cercare di riempire il vuoto, la mancanza, iniziano troppo in fretta una nuova relazione. Spesso senza essersi presi il tempo di fare un bilancio, di fare pace e di rinnovarsi come persona.

Non si può cambiare una relazione come si cambia un paio di scarpe, perché il nostro inconscio è pieno di memorie con quella persona, memorie che sono state condivise a livello intimo, a un livello molto più profondo di quanto si possa immaginare... 

Ci vuole tempo per fare un bilancio della propria vita quando si sceglie di porre fine a una relazione e, poiché la stragrande maggioranza non si prende il tempo per andare dentro di sé, per fare un bilancio, i sogni ci ricordano ciò che ancora vive in noi in termini di memorie.. I sogni possono riportare in superficie un passato difficile, non digerito, la paura di essere traditi, ecc. Sempre per aiutarvi a migliorare e infine a liberarvi da ciò che ancora vi trattiene...

Perché sognare il proprio ex?

Quindi, alla fine, perché sognare il proprio ex? Per conoscere meglio se stessi... Per capire quelle "famose" percentuali di memoria...

Perché se siete ancora "legati" a colui o colei che avete amato un tempo, ancora legati anche al 20%, nel vostro cuore, nella vostra anima... Questo 20%, vi impedisce di amare al 100% la persona che è attualmente nella vostra vita o quella che verrà un giorno... 

Hmm... Quindi ripulire le nostre memorie è interessante alla fine, per trovare un giorno il nostro pieno potenziale a 100%... Per amare un giorno a 100% ❤︎

Leggi l'articolo completo
Mostra
immagine-blog-un-reve-a
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Reddit
Email
Sapevate che i sogni hanno una logica che rivela le dimensioni più profonde della nostra coscienza e della nostra esistenza? Infatti, tutti gli elementi del nostro sogno, che si tratti di un oggetto o di una persona, sono in realtà simboli, che abbiamo codificato attraverso le nostre esperienze, con le loro dimensioni positive e negative. Tutti questi simboli fanno parte del sognatore e lo rappresentano, anche quando visita gli altri nei sogni. Sapevate che il sogno è un messaggio della nostra mente inconscia che ci mostra perché pensiamo, sentiamo e agiamo in un certo modo?

Il sogno: un viaggio a volte confuso

A prima vista, un sogno può sembrare astratto, illogico, confuso. Come un sogno può cambiare la vita? Immagino che abbiate già vissuto l'esperienza di svegliarvi confusi dopo un sogno intenso. A volte l'atmosfera del nostro sogno può persino "attaccarsi" a noi e confonderci per tutto il giorno; possiamo persino aver bisogno di 3-4 secondi per capire dove ci troviamo, tanto potente è stato il viaggio interiore.

La profondità di un sogno

Ma cosa succede quando sogniamo? Come possiamo vedere in sogno cose che non abbiamo mai sperimentato nella vita reale o che non abbiamo mai visto in un film? Com'è possibile che un sogno possa avere un effetto così profondo sul nostro stato d'animo, persino farci sudare, svegliarci in preda alla paura o al pericolo? O per stupirci con rivelazioni sorprendenti, persino premonitrici?

Skynet

Più studiamo i sogni, più scopriamo in che misura la nostra coscienza e il nostro inconscio sono interconnessi alle nostre memorie, ai programmi di vita, che non sono legati solo alla nostra esperienza, ma anche a quella degli altri e alle molteplici dimensioni dell'Universo. Il sogno è un accesso al nostro computer interiore, ma anche a quello che potremmo chiamare il Skynetl'Internet universale.

Le multidimensioni dei sogni

Più ci evolviamo con i sogni, più scopriamo che possono diventare come un motore di ricerca, una possibilità di ricevere risposte alle nostre domande più intime e ai segreti più utili. Ci rivela chi siamo e ci porta gradualmente ad accedere ai misteri dell'Universo e delle multidimensioni che lo costituiscono.

Un sogno può cambiare la vita

Un sogno può cambiare la nostra vita perché ci permette sostanzialmente di individuare le nostre disfunzioni interiori prima che si manifestino concretamente, offrendoci così la possibilità di trasformarle e di migliorarci.

Per capire i sogni dobbiamo sapere che il senso della nostra esistenza è solo quello di sviluppare qualità, di diventare una persona migliore, un'anima migliore. Così, attraverso le nostre molteplici esperienze e realtà (e quelle dei nostri sogni) impariamo a vivere, a pensare, ad amare; integriamo lezioni di saggezza che trasformano le nostre scelte e modificano le nostre direzioni di vita.

Un simbolo in sogno

Prendiamo l'esempio del simbolo della madre in sogno. Innanzitutto, è importante sapere che un simbolo può essere sia positivo che negativo, a seconda di come appare nel sogno.

Se vediamo che la nostra madre nel sogno è gentile, giusta, luminosa, in un contesto positivo, allora rappresenta una parte di noi che rivela il modo in cui ci prendiamo cura di noi stessi, nonché la nostra dimensione emotiva e la nostra espressione per noi stessi e per gli altri: il nostro atteggiamento di cura, di protezione e di accudimento a livello interiore. È importante sapere che tutti noi (uomini o donne) abbiamo il simbolo della madre dentro di noi. Negativamente, la madre rappresenterà le difficoltà nell'amare se stessi, nel prendersi cura degli altri e di se stessi, ecc.

Associare i simboli

Un simbolo deve sempre essere contestualizzato all'interno del sogno e anche in base agli altri simboli che si presentano. Ciò che richiede più tempo quando si studia l'interpretazione dei sogni e dei simboli è il collegamento tra di essi. Vale a dire che la madre, se si trova in un contesto di origine (la casa dell'infanzia, ad esempio), indicherà le nostre memorie e ciò che abbiamo vissuto, ciò che ci ha influenzato e che costituisce il fondamento del nostro stato emotivo.

Se nel sogno tutto va bene, allora è fantastico. Ma se ci sono problemi, allora quella vecchia esperienza è un codice emotivo fondamentale che influenzerà molti aspetti di ciò che siamo e della nostra vita.

L'importanza del contesto

Se nostra madre si trova in un contesto sociale di oggi nel sogno, indicherà se ci prendiamo cura di noi stessi quando siamo con gli altri, o se ci dimentichiamo completamente di noi stessi e ci perdiamo nelle nostre relazioni sociali.

Inoltre, per garantire che Interpretare un sognoOltre a questo simbolismo generale, a volte aggiungiamo le qualità o le debolezze della nostra madre, così come le percepiamo. Per esempio, potrebbe essere stata molto motivata, energica nell'avviare progetti, fedele ai suoi valori; oppure potrebbe essere stata troppo emissiva, o una persona complicata, critica o controllante.

L'origine del nostro comportamento

Quindi, in un sogno positivo o negativo (o metà e metà), il nostro inconscio ci parlerà di questo aspetto di noi stessi, della nostra dimensione materna, amorevole o meno, mostrandoci a volte sviluppi salutari o cose da cambiare, che ci riguardano e possono affliggere le nostre relazioni attuali.

Il sogno ci dirà in quale contesto ci comportiamo in questo modo verso noi stessi, e verso gli altri nel modo in cui li accompagniamo, e soprattutto da dove proviene questo comportamento, cosa lo ha creato.

Trasformare le memorie

Applicando il linguaggio simbolico ai nostri sogni, possiamo risalire alle nostre memorie inconsce per fare pulizia, per riprogrammarci e per non ripetere nostro malgrado schemi ciclici, come la rottura ripetitiva di una coppia in un contesto fortemente simile, situazioni vessatorie nel nostro ambiente professionale, un periodo di depressione che indica un eccesso accumulato per molto tempo, ecc.

Un sogno può quindi permetterci di liberarci dalle nostre memorie negative, dal nostro karma.Possiamo farlo diventando consapevoli delle cause dei comportamenti che ci hanno limitato e/o fatto soffrire per anni.

Un singolo sogno, compreso in profondità, può cambiare completamente il nostro modo di pensare e di essere, il nostro destino, e permetterci di muoverci verso ciò che è giusto per noi stessi e per gli altri.

Riprogrammare se stessi

I sogni sono anche una delle esperienze spirituali più avanzate quando sappiamo interpretarli e utilizzarli per il bene della nostra evoluzione. Nel sogno, infatti, ci vengono rivelate le memorie inconsce che ci abitano... Ci vengono raccontati i nostri modi di pensare, sentire e agire... Che sono benevoli o dannosi, che creano gioia o blocchi. E questo in tutte le sfere della nostra vita e in tutti i piani del nostro essere.

Un sogno può persino spiegarci perché siamo malati e quale memorie hanno creato la nostra malattia. Grazie a un sogno, possiamo persino anticipare la manifestazione concreta di una malattia, perché trasformando le dinamiche negative a livello dei nostri concetti più profondi, possiamo cambiare la programmazione del nostro corpo.

La chiave del nostro futuro

Il sogno ha anche una dimensione premonitrice, può aiutarci a orientarci nella nostra vita per fare le scelte giuste per noi stessi e per gli altri.

Utilizzando il sogno per prendere decisioni importanti nella nostra vitaIn quest'ultimo caso, possiamo accedere alle conseguenze delle nostre scelte. Per esempio, possiamo chiederci prima di andare a dormire, se è giusto per la nostra evoluzione associarci professionalmente a tale persona? Possiamo ricevere un sogno che ci mostra un'azienda deserta con una sensazione di vuoto, di tristezza. In questo caso, il sognatore conoscerà il suo destino se sceglie questa strada... Perché il sogno dà accesso a un calcolo universale di tutti gli elementi, delle memorie, di se stessi, dell'altro e delle nostre affinità, compatibilità o incompatibilità. Imparando a fare domande, possiamo ricevere sogni di ogni tipo che ci guidino.

La risposta ricevuta può anche essere profonda, spiegando che il sognatore deve trasformare una tale cosa prima che sia possibile, senza necessariamente dirci subito se funzionerà o meno. L'obiettivo è sempre e soprattutto quello di sviluppare le qualità.

È essenziale ricordarlo quando si lavora con i sogni e li si usa per porre domande. Se si usano i sogni solo come sfera di cristallo, in modo egoistico e troppo materialista, molto spesso si rimane confusi, perché il primo obiettivo e il fine ultimo è lo sviluppo delle qualità. Con il tempo, più si lavora su se stessi, più si ripulisce la memoria, più i sogni sono precisi e sì, possono indicare chiaramente una guida a livello concreto e materiale.

La linea di fondo

Studiare i propri sogni significa anche sviluppare molta umiltà, perché vanno analizzati tornando a se stessi, perché un sogno parla sempre del sognatore con totale trasparenza.

 

Leggi l'articolo completo
Mostra
immagine-blog-irss:dssi
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Reddit
Email
Tutti sogniamo ogni notte, che ce lo ricordiamo o meno... E molto spesso questi sogni possono sembrare più reali della realtà... Qual è il significato di queste immagini misteriose che ci arrivano durante la notte? Che messaggio hanno per noi? E se avessero qualcosa da dirci? Rivelazioni per migliorare la nostra vita...

Imparate a interpretare i vostri sogni con la formazione IRSS

IL Centro di Insegnamento e Ricerca UCM è lieto di presentare questo evento gratuito di scoperta online, che porta a una comprensione profonda e avanzata dell'interpretazione dei sogni e dei segni che possiamo ricevere nella nostra vita quotidiana.
Da oltre 20 anni, i nostri corsi di formazione sono seguiti da medici, psicologhi, infermiere, terapeute, insegnanti, persone d'affari, casalinghe e pensionati in diversi paesi, e Il nostro team di esperti di Linguaggio Simbolico ha analizzato oltre 100.000 sogni e documenti di studenti provenienti da un'ampia gamma di culture ed estrazioni sociali, e sta ora condividendo questa conoscenza attraverso corsi di formazione unici.

Ricerca su oltre 50.000 sogni analizzati

Sulla base del lavoro di ricerca dei professori Kaya e Christiane Muller, nel 2013 abbiamo sviluppato la Formazione IRSS (Interpretazione dei sogni - Segni - Simboli), attraverso un programma approfondito che permette a tutti di imparare ad analizzare i propri sogni, ma anche di diventare esperti accreditati dal nostro Centro di insegnamento e ricerca.

6 ore di workshop e conferenze gratuite, presentate in francese

12 workshop unici presentati da esperti in Linguaggio simbolico da diversi paesi
(Canada - Francia - Svizzera - Belgio)

Il corso IRSS presentato a questo evento è un corso internazionale 100% online, in cui i compiti vengono rivisti da un docente ogni settimana.

Presentazione dettagliata del programma di formazione IRSS

Leggi l'articolo completo
Mostra